Confessioni di fede/Belga/Articolo 4

Da Tempo di Riforma Wiki.
Versione del 18 mag 2020 alle 11:05 di Pcastellina (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Indice generale

Confessione di fede belga

Articoli1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 -

Articolo 4: Dei Libri Canonici dell’Antico e Nuovo Testamento

Noi comprendiamo la Sacra Scrittura nei due volumi dell'Antico e del Nuovo Testamento, che sono libri canonici ai quali non c’è niente da aggiungere. Tale è il loro numero nella Chiesa di Dio:

Nell’Antico Testamento: I cinque libri di Mosè, il libro di Giosuè, dei Giudici, Rut, i due libri di Samuele, e due dei Re, i due libri delle Cronache detti Paralipomeni, il primo di Esdra, Neemia, Ester, Giobbe, i Salmi di Davide, i tre libri di Salomone, cioè i Proverbi, l'Ecclesiaste e il Cantico; i quattro grandi Profeti: Isaia, Geremia, Ezechiele, e Daniele. Poi gli altri dodici Profeti minori: Osea, Gioele, Amos, Abdia, Giona, Michea, Naum, Abacuc, Sofonia, Aggeo, Zaccaria, Malachia.

Nel Nuovo Testamento: i quattro Evangelisti san Matteo, san Marco, san Luca, san Giovanni; gli Atti degli Apostoli, le quattordici Epistole di san Paolo: ai Romani, due ai Corinzi, ai Galati, Efesini, Filippesi, Colossesi, due ai Tessalonicesi, due a Timoteo, a Tito, Filemone, agli Ebrei; e le sette Epistole degli altri Apostoli, e cioè una di san Giacomo, due di san Pietro, tre di san Giovanni, ed una di san Giuda; infine l'Apocalisse di san Giovanni Apostolo.