Confessioni di fede/Elvetica/07

Da Tempo di Riforma Wiki.
Versione del 13 giu 2020 alle 19:47 di Pcastellina (discussione | contributi) (Creata pagina con "{{Elvetica}} == VII. La creazione di tutte le cose, degli angeli, del diavolo e dell’uomo == Dio Creatore. Dio, assolutamente buono e onnipotente, ha creato mediante la su...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Indice generale

Confessione di fede elvetica del 1566

1 -  2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29  30 - -

 

 

VII. La creazione di tutte le cose, degli angeli, del diavolo e dell’uomo

Dio Creatore. Dio, assolutamente buono e onnipotente, ha creato mediante la sua Parola coeterna tutte le cose, sia visibili che invisibili, e le conserva mediante il suo Santo Spirito coeterno, come attesta Davide, dicendo: “I cieli furono fatti dalla parola del SIGNORE, e tutto il loro esercito dal soffio della sua bocca” (Sl. 33:6).

Bontà della creazione

Ora tutto ciò che Dio ha creato, è (come dice la Scrittura) molto buono ed è stato fatto per l’utilità e l’uso dell’uomo.

Noi diciamo anche che tutte le cose sono derivate [procedute] da un solo principio. Condanniamo quindi i manichei e i marcioniti (1), che hanno sacrilegamente forgiato le due sostanze e nature del bene e del male; similmente, due principi e due dèi diversi e contrari l’uno all’altro, cioè uno buono e l’altro cattivo.

Fra tutte le creature le più eccellenti sono gli angeli e gli uomini.

Gli angeli

Per quanto riguarda gli angeli, la santa Scrittura dice che Dio ha fatto degli spiriti i suoi messaggeri e delle fiamme di fuoco i suoi ministri (Sl. 104:4). Ugualmente: “Essi non sono forse tutti spiriti al servizio di Dio, mandati a servire in favore di quelli che devono ereditare la salvezza?” (Eb 1:14).

Il diavolo

Riguardo al diavolo, lo stesso Signore Gesù attesta che egli è stato omicida fin dall’inizio e che non ha affatto perseverato nella verità, non essendovi in lui verità alcuna, e che tutte le volte che dice il falso egli parla del suo, essendo bugiardo e padre della menzogna (Gv. 8:44). Insegniamo dunque che una parte degli angeli ha continuato nell’obbedienza a Dio ed è incaricata del ministero fedele, sia nei suoi riguardi che nei riguardi degli uomini, e che l’altra parte, essendo caduta per sua propria colpa, è precipitata nella rovina eterna ed è diventata nemica di ogni forma di bene e dei fedeli, ecc.

La creatura umana

Quanto all’uomo, la Scrittura dice che egli è stato creato buono fin dall’inizio, a immagine e somiglianza di Dio, e che Dio l’ha posto nel giardino e gli ha sottomesso tutte le cose (Ge. 2,7-8). È quanto Davide celebra magnificamente nel Salmo 8. Inoltre, gli diede una donna come aiuto e li benedisse.

Natura dell’uomo

Ora noi diciamo che l’uomo è composto da due diverse sostanze congiunte in una persona, cioè dell’anima immortale, la quale una volta separata dal corpo non può né dormire né perire, e del corpo mortale, il quale tuttavia nel giudizio finale risorgerà dai morti, affinché dopo di esso l’uomo nella sua interezza resti eternamente o nella vita o nella morte.

Noi condanniamo quindi tutti coloro che irridono o che, con sottili discussioni, contestano l’immortalità delle anime o che dicono che l’anima dorme o che essa è una parte di Dio. In breve, condanniamo tutte le opinioni di tutti gli uomini che giudicano diversamente a proposito della creazione degli angeli, dei diavoli e dell’uomo da quello che ci insegnano le sacre Scritture nella chiesa apostolica di Cristo.

Note

(1) I marcioniti erano i seguaci di Marcione.