Confessioni di fede/Westminster/Catechismo minore/cmw059

Da Tempo di Riforma Wiki.
Versione del 8 ago 2020 alle 08:59 di Pcastellina (discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Indice generale

Catechismo minore di Westminster

Domande:1- 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 -80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107-  

59. D. Quale giorno dei sette Dio ha designato come settimanale sabato?

R. Dall'inizio del mondo fino alla risurrezione di Cristo, Dio ha designato il settimo giorno della settimana come sabato settimanale, e da allora affinché durasse fino alla fine del mondo il primo giorno della settimana come il sabato cristiano.

 

Riferimenti biblici

  • "Così furono compiuti i cieli e la terra e tutto l'esercito loro ... Dio benedisse il settimo giorno e lo santificò, perché in esso Dio si riposò da tutta l'opera che aveva creata e fatta" (Genesi 2:1,3);
  • "Quanto poi alla colletta per i santi, come ho ordinato alle chiese di Galazia, così fate anche voi. Ogni primo giorno della settimana ciascuno di voi, a casa, metta da parte quello che potrà secondo la prosperità concessagli, affinché, quando verrò, non ci siano più collette da fare" (1 Corinzi 16:1-2);
  • "Il primo giorno della settimana, mentre eravamo riuniti per spezzare il pane, Paolo, dovendo partire il giorno seguente, parlava ai discepoli, e prolungò il discorso fino a mezzanotte" (Atti 20:7).

Commento

Dall'inizio del mondo fino alla risurrezione di Cristo, Dio ha stabilito il settimo giorno della settimana per essere il Suo 'sabato' di riposo; mentre da allora Egli ha stabilito il primo giorno della settimana. Esso è il 'sabato' cristiano, questo dovrà così continuare ad essere fino alla fine del mondo. Il Decalogo è legge morale di valore universale, così il riposo sabbatico è principio che vale per ogni popolo, tempo e paese. (1) Esso è un'ordinanza che risale alla Creazione (Genesi. 2:2,3); (2) è stato impresso sulla pietra direttamente da Dio (Esodo 31:18); (3) non è scritto da nessuna parte nel Nuovo Testamento che esso sia stato abrogato (Matteo. 5:17; Romani 3:31).

Il comandamento però non indica che il riposo sabbatico debba essere necessariamente il settimo giorno della settimana. Un nuovo ordine è stato inaugurato con la risurrezione di Cristo, e i primi cristiani osservavano la domenica (Matteo 8:1; Marco 16:2; Giovanni 20:1,19; Atti 20:7; 1 Corinzi 16:2). L'importante però non è il giorno specifico, ma il principio che un giorno su sette deve essere riservato solo al Signore. Colossesi 2:16,17 ci dice di non fare questioni sui giorni, l'importante è salvaguardare il principio.

Così afferma il Catechismo Maggiore di Westminster:

117. In che modo deve essere santificato il Sabato, o Giorno del Signore?

Il Sabato, o Giorno del Signore, deve essere santificato con un santo riposo per tutto il giorno [624], non solo cessando da quelle opere che in ogni tempo sono peccaminose, ma anche da tali attività mondane e ricreazioni che pur sono legittime negli altri giorni [625]; facendone nostra gioia quella di trascorrere l’intero tempo (eccetto quanto deve esserne usato per le opere di necessità e di misericordia [626]) negli esercizi pubblici e privati del culto di Dio [627]. A quel fine, per poter essere liberi e abili ai doveri di quel giorno, dobbiamo prepararne il cuore, con previdenza, diligenza e moderazione, tanto da poter cessare o rimandare ad un altro tempo appropriato ogni nostra occupazione mondana [628].

[624] Esodo 20:8,10; [625] Esodo 16:25.28; Neemia 13:15-22; Geremia 17:21-22; [626] Matteo 12:1-13; [627] Isaia 58:13; Luca 4:16; Atti 20:7; 1 Corinzi 16:1-2; Salmo 92; Isaia 66:23; [628] Esodo 20:8; Luca 23:54-56; Esodo 16:22,25-26,29; Neemia 13:19.

118. Perché l’ingiunzione del dovere di osservare il Sabato è diretta più specificatamente ai capi-famiglia e ad altri superiori?

L’ingiunzione di osservare il Sabato è diretta più specificatamente ai capi-famiglia e ad altri superiori, non solo perché sono tenuti essi stessi ad osservarlo, ma perché devono vegliare affinché lo osservino tutti coloro di cui hanno responsabilità; ma anche perché essi sono inclini talvolta ad impedirne l’osservanza pretendendo che essi svolgano servizi che pure dovrebbero cessare per quel giorno [629].

[629] Esodo 20:10; Giosuè 24:15; Neemia 13:15-17; Geremia 17:20-22; Esodo 23:12.

119. Quali sono i peccati proibiti nel quarto comandamento?

I peccati proibiti nel quarto comandamento sono: ogni omissione dei doveri ivi ordinati [630], ogni loro esecuzione noncurante, negligente ed infruttuosa, come pure forzatamente e con fastidio [631]; ogni profanazione di quel giorno con ozio e pigrizia oppure facendo ciò che in sé stesso è peccaminoso [632], ma anche operando, parlando o pensando inutilmente alle proprie occupazioni o ricreazioni del giorno dopo [633].

[630] Ezechiele 22:26; [631] Atti 20:7-9; Ezechiele 33:30-33; Amos 8:5; Malachia 1:13; [632] Ezechiele 22:38; [633] Geremia 17:24,27; Isaia 58:13.

120. Quali sono le ragioni connesse al quarto comandamento per rafforzare maggiormente la sua osservanza?

Le ragioni connesse al quarto comandamento per rafforzare maggiormente la sua osservanza, hanno a che fare con la sua equità. Dio ci permette sei giorni su sette per svolgere i nostri affari, ma, con quelle parole, se ne riserva uno per sé: “Lavorerai sei giorni e in essi farai ogni tuo lavoro” [634]. Dio rivendica quel giorno come sua speciale proprietà: “ma il settimo giorno è sabato, sacro all'Eterno” [635] dall’esempio posto da Dio stesso che “in sei giorni ha fatto il cielo e la terra, il mare e tutto ciò che è in essi, e poi si è riposato il settimo giorno”: e da quella benedizione che Dio ha accordato a quel giorno, non solo santificandolo affinché fosse un giorno dedicato al suo servizio, ma stabilendolo come mezzo per benedirci attraverso la sua santificazione, “perciò l'Eterno ha benedetto il giorno di sabato e l'ha santificato” [636].

[634] Esodo 20:9; [635] Esodo 20:10; [636] Esodo 20:11.

121. Perché è posta la parola “Ricordati” all’inizio del quarto comandamento?

La parola “Ricordati” è posta all’inizio del quarto comandamento [637] in parte a causa del grande beneficio che ce ne viene rammendandocene. Veniamo così aiutati nel prepararci alla stessa sua osservanza [638] e poi, osservandolo, per meglio osservare il resto dei comandamenti [639]; per continuare a rammentarci con riconoscenza dei due grandi benefici della Creazione e della Redenzione, il che contiene un breve sommario della religione [640]; in parte poi, perché siamo noi stessi molto inclini a dimenticarcene [641], in quanto per esso vi è minore luce della natura [642]; e pure esso pone un limite alla nostra libertà naturale a ciò che ci è lecito in altri tempi [643]; perché ricorre solo un giorno su sette. e molti affari mondani vengono in mezzo che troppo spesso ci distolgono la mente dal pensarvi, a prepararsene o a santificarlo [644]; e perché Satana, con i suoi strumenti lavora molto per obliterarne la gloria e persino la memoria e introdurre così irreligione ed empietà [645].

[637] Esodo 20:8; [638] Esodo 16:23; Luca 23:54,56; Marco 15:42; Neemia 13:19; [639] Salmo 92; Ezechiele 20:12,19-20; [640] Genesi 2:2-3; Salmi 118:22,24; Atti 4:10-11; Apocalisse 1:10; [641] Ezechiele 22:26; [642] Neemia 9:14; [643] Esodo 34:21; [644] Deuteronomio 5:14-15; Amos 8:5; [645] Lamentazioni 1:7; Geremia 17:21-23; Neemia 13:15-22.