Confessioni di fede/Westminster/Confessione di fede/cfw28

Da Tempo di Riforma Wiki.

Indice - Sezione precedente - Sezione successiva

28. Il Battesimo

1.

Il Battesimo è un sacramento del Nuovo Testamento, istituito da Gesù Cristo, non soltanto per la solenne ammissione del battezzato nella Chiesa visibile, ma altresì per essergli segno e suggello del Patto di Grazia, del suo innesto in Cristo, della rigenerazione, della remissione dei peccati e della sua consacrazione a Dio attraverso Cristo, per camminare in novità di vita. Secondo quanto ha comandato Cristo stesso, questo sacramento deve essere dovrà continuare ad essere amministrato nella Sua Chiesa fino alla fine del mondo. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici).

2.

L'elemento esteriore da usarsi in questo sacramento è l'acqua, con la quale il candidato dev'essere battezzato nel nome de Padre, e del Figlio, e dello Spirito Santo, da un ministro dell'Evangelo legittimamente chiamato per l'occasione. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici).

3.

L'immersione della persona nell'acqua non è necessaria. Il Battesimo è rettamente amministrato versando o spruzzando l'acqua sul battezzando. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici).

4.

Devono essere battezzati non solo coloro che di fatto professano fede ed ubbidienza a Cristo (530), ma sono da battezzare anche gli infanti generati da uno o da entrambi i genitori credenti . (Originale inglese e latino con riferimenti biblici).

5.

Benché sia un peccato grave disprezzare o trascurare questa ordinanza, cionondimeno la Grazia e la Salvezza non sono così inseparabilmente collegate ad esso che senza di esso nessuno possa essere rigenerato o salvato, o che coloro che sono battezzati siano senza alcun dubbio rigenerati. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici)

6.

L'efficacia del Battesimo non è ristretta al momento particolare della sua amministrazione; tuttavia, attraverso il retto uso di quest'ordinanza, la Grazia promessa viene non solo offerta, ma realmente mostrata e conferita dallo Spirito Santo a coloro (siano essi infanti o adulti) ai quali essa appartiene, secondo il consiglio della volontà di Dio e nel tempo da Lui stabilito. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici).

7.

Il sacramento del Battesimo non è da amministrare ad una persona che una sola volta. (Originale inglese e latino con riferimenti biblici).

Articoli applicativi ed attualizzazione

  1. Tutti coloro che hanno ricevuto il Battesimo devono considerarsi parte del popolo di Dio, quello con il quale Egli ha stabilito un patto.(Genesi 17:12-14; Colossesi 2:11-12; Atti 16:31-34).
  2. La chiesa accetta come valido il Battesimo che è stato amministrato in qualsiasi autentico ramo della chiesa visibile.
  3. Respingiamo l'insegnamento che una caratteristica essenziale del Battesimo sia l'immersione. (1 Corinzi 10:2; Ebrei 6:2; 9:10; Luca 11:38).
  4. I figli di genitori credenti devono ricevere il Battesimo in forza del rapporto che li lega al Patto stabilito da Dio con il Suo popolo.(Atti 2:38-39; Genersi 17:7; Atti 16:31; Colossesi 2:11-12).
  5. Nell'amministrare il Battesimo ai propri figli, la chiesa riconosce il legittimo posto che essi occupano nell'ambito del Patto, ed i suoi obblighi di fornire loro cura pastorale e supervisione ed assistere io loro genitori nell'adempiere alle responsabilità che comporta il Patto. Nel presentarli al Battesimo, i genitori non solo chiedono che i loro figli possano godere della cura e dei benefici della Chiesa, ma li consacrano a Dio nel servizio del Cristo..
  6. Il Battesimo degli infanti pone di fronte ai loro genitori l'obbligo di fare tutto ciò che è in loro potere per condurre i loro figli ad una fede personale in Gesù Cristo. (Genesi 18:19; Matteo 28:19-20; Proverbi 22:6).
  7. Il Battesimo non deve essere amministrato ai figli di persone che, sebbene membri di chiesa, hanno tanto trascurato i mezzi della Grazia da mettere in dubbio l'autenticità della loro professione di fede, o le loro intenzioni di adempiere ai voti battesimali. (Salmo 76:11).
  8. Respingiamo l'insegnamento che una persona non possa essere salvata senza Battesimo, oppure che il Battesimo in sé stesso operi la Rigenerazione. (Luca 23:29-43; Atti 8:13,18-23; 10:47).

Patto battesimale

I genitori cristiani che portano il loro figliolo al Battesimo sono chiamati a solennemente impegnarsi davanti a Dio di educarlo secondo la fede cristiana. Eventualmente adattare al femminile queste domande.

1. Credete che questo bambino appartiene a Dio e che Egli ve lo ha affidato affinché ve ne prendiate cura?

2. In questa luce, promettete di provvedere per il suo benessere temporale, di insegnargli ad amare Dio e la Sua Parola, la Bibbia, ed a fornirgli un'educazione che abbia al centro Dio?

3. Promettete di insegnargli al riguardo della sua natura peccaminosa, del piano di salvezza che s'incentra in Gesù Cristo e del bisogno che ha di stabilire un rapporto personale con Cristo?

4. Al fine che egli possa crescere nella vita cristiana, promettete di pregare per lui, ad addestrarlo a leggere la Bibbia, a pregare, ad osservare il Giorno del Signore ed a comprendere la natura della Chiesa, il valore del suo culto e comunione, e del suo bisogno di diventare membro comunicante nella chiesa?

5. Promettete di condurlo, con il vostro esempio e disciplina parentale esercitata nell'amore, di cercare prima il Regno di Dio e la Sua giustizia in tutti i frangenti della vita?

6. Fate voi queste promesse alla presenza di Dio, in umile dipendenza dalla Sua Grazia in vista del rendiconto che gioiosamente dovrete fare a Dio nell'Ultimo Grande Giorno?