Confessioni di fede/cfv1662/Articolo 31

Versione del 19 mag 2020 alle 00:07 di Pcastellina (discussione | contributi) (Creata pagina con "{{cfv1662}} == '''31. Ministeri''' == Ch'egli è necessario che la Chiesa abbia de' Pastori giudicati bene istruiti e di buona vita da coloro che hanno la raggione, tanto per...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

Indice generale

Confessione di fede valdese 1662

Intro - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - Errori condannati -Atto 1894 -

31. Ministeri

Ch'egli è necessario che la Chiesa abbia de' Pastori giudicati bene istruiti e di buona vita da coloro che hanno la raggione, tanto per predicar la Parola di Dio come per amministrar i Sacramenti e vegghiare sopra la greggia di Christo, secondo le regole d'una buona e santa disciplina, insieme cogli Anziani e Diaconi, conforme all'usanza della Chiesa antica.

Prove.

Numeri 27:17 - Ebrei 6:4,5 - Geremia 3:15 - Geremia 29:8,9 - Geremia 23:21,22 -1 Corinzi 12:4,28. Il Papato e Cardinalato non fu ordinato da Dio. Efesini 4:11 a 13. L'Apostolo descrivendo qui tutti gli uffici stabiliti da Cristo per edificare la sua Chiesa non avrebbe dimenticato in questa ordinazione i Pontefici e Cardinali e sacerdoti se Cristo gli avesse istituiti. Giovanni 20:21 - Marco 16:15 - Matteo 28:19,20 - 1 Timoteo 3:1,5 -1 Timoteo 6:17 - Tito 1:5.7. Anziano e Vescovo sono due nomi dell'ufficio dei Pastori o Ministri della Chiesa: e non di signoria sopra essa: come si vede anche nelle testimonianze seguenti. Atti 20:17,28. Paolo parlando agli Anziani ciò è Ministri della Chiesa d'Efeso gli chiama tutti vescovi. - 1 Pietro 5:1,3 - 1 Timoteo 3:8-10 - Ebrei 13:17. Noi dobbiamo seguire i nostri Pastori mentre essi seguono Cristo sommo Pastore delle anime; ma se cadono in errore, dobbiamo attenersi alla verità di Dio anzi che alle menzogne degli uomini, come si vede ne testi seguenti. Galati 1:8,9 - Atti 17:11. Esaminavano giornalmente le prediche di San Paolo con la regola indubitabile della Santa Scrittura, come anche l'aveva commendato Isaia 8 e Iddio stesso Deuteronomio 13. - Isaia 8:20 - Matteo 7:15 - Matteo 16:6 - 1 Timoteo 4:1-3. Ognuno può vedere in questi ultimi tempi dove regnino tali errori palpabili, per fuggirli se desidera salvare l'anima sua. 1 Tessalonicesi 2:3-13 - 1 Tessalonicesi 5:20,21 - 1 Giovanni 4:1-3. Notate che per discernere gli spiriti e sapere se sono da Dio, o no, egli comanda d'esaminare la loro dottrina secondo la regola della Santa Scrittura, come Giovanni 6:39; Atti 17:11 e soprattutto guardarsi da quelli che corrompono l'articolo della venuta di Cristo in carne, come fanno coloro che s'immaginano un corpo di Cristo che sia in molti luoghi in un medesimo tempo, ciò è non solo in cielo, ma dovunque essi pretendono farlo per la transustanziazione delle loro ostie, in mille milioni di luoghi. Notate Che egli non dice che bisogna veder s'egli è mandato e approvato dal vescovo Romano: ma se egli insegna la dottrina di Cristo. - Apocalisse 2:2. Il padre della menzogna non cessa mai di spingere nel mondo degli spiriti fallaci, che si vantano d'avere autorità Apostolica: però non conviene seguitarli alla cieca, ma provarli e riprovarli. - 1 Pietro 4:11 - 1 Corinzi 4:6 - 1 Timoteo 4:13-16 - 2 Timoteo 4:1-4 - Geremia 23:16-19. La paglia delle invenzioni umane è la pastura degli spiriti brutali: ma i Figli di Dio si pascono del frumento celeste della sua parola: con la quale come essendo anche un fuoco santo, essi bruciano la paglia delle false dottrine. Del dover e cura dei Pastori a correggere i vizi con santa disciplina. - Tito 2:15 -1 Timoteo 6:20 - Isaia 58:1 - Ezechiele 3:17-21 - Matteo 18:15-17.