Ecclesiologia/Chiese domestiche

Da Tempo di Riforma Wiki.

Ritorno


Cellula familiare.jpg

Chiese domestiche

La cellula familiare nasce sul modello della chiesa primitiva dove i credenti si riunivano nelle case o nel tempio per insegnare, annunziare la buona novella e pregare.

“E ogni giorno. nel tempio e per le case. non cessavano di insegnare e di annunziare la buona novella: che Gesù è il Cristo” (Atti 5:42}

“Quando si rese conto della situazione, si recò alla casa di Maria, madre di Giovanni, soprannominato Marco, dove molti fratelli erano radunati e pregavano.”(Atti 12:12)

La cellula familiare vuole essere quindi, un punto di incontro per coloro che desiderano: – Imparare la sana dottrina – Crescere nelle vie di Dio – Conoscere il Signore e la Sua Parola – Creare relazioni con gli altri fratelli – Venire incontro ai bisogni e alle necessità (spirituali e materiali) delle persone…

Come?

  • pregando gli uni per gli altri
  • superando la paura di non essere accettati o di venire giudicati partecipando ad un incontro dove le barriere di timidezza o di orgoglio che impediscono la crescita spirituale possano crollare.

Ecco le attività in seno alla riunione:

  • Preghiera
  • Adorazione
  • Discussione biblica (della predicazione domenicale)
  • Comunione fraterna
  • Ministerio pastorale (bisogni fisici, materiali, spirituali, incoraggiamento)
  • Evangelizzazione

Tratto da: https://laparoladellafede.org/in-famiglia/