Salmi Riforma/L'Arpa davidica/020

Da Tempo di Riforma Wiki.
Versione del 24 lug 2020 alle 14:38 di Pcastellina (discussione | contributi) (Creata pagina con " {{Arpa}} = 20. = == Dentro i tuoi tabernacoli (Salmo 15) == [http://chirb.it/aLG2wB (base musicale)] (Rit.)<br/> Dentro i Tuoi tabernacoli, Signor, chi può abitar?<br/>...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)


Indice generale

L'Arpa davidica

Prefazione - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 3738 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 -62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161

Vedi anche a questo collegamento - Acquistate qui il libretto dei testi e il libro degli spartiti

20.

Dentro i tuoi tabernacoli (Salmo 15)

(base musicale)

(Rit.)
Dentro i Tuoi tabernacoli, Signor, chi può abitar?
Nel monte Tuo santissimo, Chi mai può dimorar?

1. Chi integrità cammina E ognor gode in bene oprar,
Chi non parla con malizia, Ed è pronto a perdonar.

2. Chi detesta la menzogna E ognor parla in verità,
Chi mantiene le promesse, E ad alcuno mal non fa.

3. Chi ai superbi non s'inchina Lor favori onde ottener
Chi dà onore al giusto umile E disprezza l'uomo altier!

4. Chi non prende ricchi doni Onde opprimer l'orfanel;
Chi non usa la sua lingua Per far male al suo fratel.

5. Chi non presta con usura, Ma è ripien di carità:
Chi fa tutte queste cose Giammai smosso esser potrà.