Teonomia/La maggior parte dei servizi di culto cristiani sono contaminati di sincretismo?

Versione del 3 lug 2021 alle 11:22 di Pcastellina (discussione | contributi) (Creata pagina con "Ritorno ---- = La maggior parte dei servizi di culto cristiani sono contaminati di sincretismo? = di Stephen C. Perks <blockquote> ''“Le Chiese e i loro serv...")
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)

La maggior parte dei servizi di culto cristiani sono contaminati di sincretismo?

di Stephen C. Perks

“Le Chiese e i loro servizi di culto hanno fatto molta strada sin dai loro inizi nella Bibbia, e hanno trascinato con sé elementi importanti dal culto pagano che hanno trasformato la vita e la testimonianza del corpo di Cristo sulla terra, anzi hanno seriamente compromesso la chiamata del corpo di Cristo e compromesso il modo in cui siamo destinati ad adempiere quella chiamata”. Ritualismo e sacerdotalismo, in una forma o in un’altra hanno rovinato anche le chiese evangeliche.

Di recente ho pubblicato un meme con su una didascalia. Il suo scopo era stimolare la discussione su ciò che effettivamente facciamo nei servizi di culto della Chiesa e se questo sia veramente lo scopo della Chiesa, ciò che il Signore Gesù ha chiamato a fare i suoi discepoli quando si radunano insieme. La mia opinione è che non lo sia. Ma le Chiese e i loro servizi di culto hanno fatto molta strada sin dai loro inizi nella Bibbia, e hanno trascinato con sé elementi importanti dal culto pagano che hanno trasformato la vita e la testimonianza del corpo di Cristo sulla terra, anzi hanno seriamente compromesso la chiamata del corpo di Cristo e compromesso il modo in cui siamo destinati ad adempiere quella chiamata. Come risultato della mia pubblicazione del meme, alcune persone hanno posto domande alle quali ho fornito risposte nel miglior modo possibile. Successivamente mi è stato chiesto se queste domande, risposte e la discussione intorno ad esse potessero essere riunite in un unico articolo, e così qui l’ho fatto, anche se due delle domande sono state condensate in una.

D.1. Puoi per favore spiegare perché pensi che tutti i servizi della chiesa facciano compromessi con il paganesimo?

R. Perché la forma della religione romana, il rituale, cioè la magia, è stata assunta dalla Chiesa nei suoi servizi e il contenuto cristiano è stato riversato nei rituali. Questi rituali non esistevano nel Nuovo Testamento. Ad esempio la cena del Signore era un pasto, una festa, l’agape, ma fu sostituita da un rituale in cui il pasto era praticamente inesistente e che era presieduto da sacerdoti, e poi verso la metà del primo millennio due concili ecclesiali aveva vietato la festa dell’agape negli edifici della Chiesa e cessò del tutto poco dopo. Di conseguenza la natura della fede cristiana come ordine sociale è stata distorta e i rituali, cioè la magia, hanno preso il suo posto, e questo continua ancora oggi, anche nelle chiese protestanti. La vita del corpo del cristiano come ordine sociale, regno, nazione come ci chiama la Bibbia, è stata sostituita da un ordine clericale che svolgeva la fede per conto dei credenti sotto forma di rituali, e la cittadinanza del regno è stata effettivamente sottratta ai fedeli e conferita al clero.

D. 2. Mostraci come si fa. Cosa fai in particolare per la Cena del Signore? Presumo che non sia un pezzetto di pane e un piccolo  sorso di vino o succo d’uva.

È una festa, un pasto completo, la Pasqua cristiana. Dì a tutti di portare cibo e bevande a sufficienza per sé e per la loro famiglia e un po’ di più e metti tutto su un tavolo comune come porta e condividi (ma non ubriacarti). Mangiate insieme e state in compagnia. Conoscetevi. Parlatevi, preghiamo gli uni per gli altri, aiutiamoci e sosteniamoci a vicenda. Cantiamo insieme un inno di lode, ma non trasformate il tutto in una maratona cantilenante. L’intera cosa è adorazione, non solo il canto. Se lo fate regolarmente, inizierete a crescere insieme come comunità. Se hai qualcuno a cui insegnare, assicurati che durante questa parte della riunione non beli così a lungo che il povero ragazzo seduto alla finestra si addormenti, cada e venga accidentalmente ucciso dalla noia – questo lo aveva appreso l’apostolo Paolo questa lezione nel modo più duro. La maggior parte dei predicatori di fatto fa addormentare. Assicurati che anche tacciano e ascoltino gli altri. Assicuratevi che gli altri possano contribuire e che ci sia per lo più tempo per domande e discussioni: questo è importante. Se l’insegnante non lo accetta, digli di tacere e se si lamenta ignoralo. Rendi questo tempo di insegnamento e discussione solo una parte di ciò che fai insieme. La cosa centrale è il pasto, la comunione e la crescita insieme come comunità, famiglia di Dio. Lasciate che tutto si riversi in un intreccio delle vostre vite insieme.

Alcune altre cose da considerare: (1) Cercate di vivere vicino l’uno all’altro, se possibile. Questo non è sempre possibile lo so. Ma quanto più vivrete vicini gli uni agli altri, tanto più efficaci sarete come comunità e come ordine sociale man mano che crescete. La comunità richiede vicinanza geografica. Tuttavia, non rendere questo un requisito o trasformarlo in una cosa dottrinaria. Non tutti possono muoversi. È una buona cosa a cui mirare, se possibile.

(2) Inoltre, e soprattutto in questo contesto, evita i maniaci del controllo che vogliono impadronirsi e controllare tutti. La Chiesa ha problemi reali con i maniaci del controllo. Probabilmente ti imbatterai in loro e devi essere gentile ma fermo con loro. Quando li ottieni, non lasciare che prendano il sopravvento e impongano la loro agenda. Mostra loro che le cose non dovrebbero essere così e non sono in linea con gli insegnamenti di Gesù. Se lasci che prendano il controllo, rovineranno tutto. Coloro che guidano sono coloro che servono, non coloro che sono serviti.

(3) Man mano che la comunità cresce sarà necessario nominare anziani e diaconi tra coloro che sono qualificati in termini di criteri biblici, ma è assolutamente essenziale che i maniaci del controllo siano tenuti fuori dall’anziano e dal diaconato.

(4) Coloro che hanno ministeri dovrebbero poterli esercitare ma non in esclusiva

o modo di controllo. Il ministero non dovrebbe essere limitato agli anziani e devi avere una visione ampia del ministero. Abbiamo tutti dei ministeri, ma non tutti i ministeri sono ministeri di tipo Efesini quattro (E4). Non lasciare che i ministri E4 dirottino l’istruzione. Coloro che esercitano questi ministeri sono lì per servire e aiutare a non prendere il sopravvento. Devono anche essere disposti ad imparare dagli altri, ma se hanno una vera chiamata, penso che dovrebbero esercitare il loro ministero in una capacità più ampia rispetto all’assemblea locale. Il ministero di tipo E4 nel Nuovo Testamento è principalmente itinerante, ed era anche nell’era sub-apostolica.

(5) Lo scopo è essere una comunità che sia una luce su un monte, una comunità che modelli al mondo ciò che dovrebbe essere la vera società e il vero ordine sociale. Man mano che diventa più grande puoi iniziare a organizzare la funzione diaconale su una base più ampia. L’obiettivo è avere un proprio sistema di welfare; il proprio sistema educativo,—probabilmente principalmente l’istruzione domiciliare e il supporto e l’aiuto per essa al momento, anche se parlo dal Regno Unito e da altri paesi potrebbero avere anche altre opzioni (non ci sono molte scuole cristiane nel Regno Unito e sono istituzioni difficili al momento); il tuo sistema di arbitrato per la risoluzione delle controversie (questa è un’area in cui saranno necessari gli anziani); il tuo sistema di cura e guarigione ed eventualmente medico. Poi c’è l’intera area del commercio e degli affari, le arti, le scienze, ecc. Tutte queste sono importanti e tutte sono chiamate legittime nel nostro compito di costruire una società cristiana e cercare prima il regno di Dio e la sua giustizia. La comunità deve alla fine diventare l’influenza dominante nella società più ampia attraverso l’intero spettro della vita e della società. Ma forse sto anticipando le cose. Queste cose devono crescere fuori dalla comunità e richiederanno tempo. Niente di meno che il discepolato di tutto il mondo, tutte le nazioni, a Cristo è l’obiettivo. Ma inizia in piccolo con la micro comunità e prega per la crescita.

L’esecuzione di rituali non creerà questa comunità e l’ordine sociale che ne deve derivare. Il rito ostacola e compromette l’intera impresa e distoglierà il corpo di Cristo dalla missione che il Signore ci ha affidato. Se l’attuale stato disfunzionale e decrepito della Chiesa ci mostra qualcosa è sicuramente questo. La nostra chiamata è al discepolato delle nazioni, non alla creazione di culti misterici cristiani. Ci è comandato di cercare prima il regno di Dio e la sua giustizia, non i servizi della Chiesa. Il regno di Dio è un ordine sociale, una comunità, la vera società, che è destinata a crescere fino a spiazzare ed eventualmente sostituire le culture idolatre che ci circondano. Questo è il significato della parabola del granello di senape.

https://www.facebook.com/groups/302326890504375/posts/797625437641182