Antonio de Guevara, scrittore spagnolo (ca. 1480-1545). Francescano, fu inquisitore e vescovo, pre-dicatore e cronista di Carlo V. Libro aureo dell'imperatore Marco Aurelio (1529), Dispregio della corte ed elogio del villaggio (1539).

Francesco Guicciardini, storico e uomo politico (Firenze 1483 - S. Margherita in Montici, Arcetri, 1540). Scrisse in giovent¨ le Storie fiorentine (che coprivano il periodo dal 1378 al 1509) e, laureatosi in diritto civile a Pisa (1505), si leg˛ per matrimonio con la famiglia Medici . Ambasciatore di Firenze in Spagna dal 1512 al 1514 (Diario del viaggio in Spagna, 1512; Relazione di Spagna, 1513), venne nominato da papa Leone X governatore di Modena (1516-23), Reggio Emilia (1517-24) e Parma (1522). Consigliere di Clemente VII (anch'egli un Medici come Leone X), fu fautore della Lega di Cognac .

Dopo il sacco di Roma e la cacciata dei Medici da Firenze, si ritir˛ a scrivere i suoi Ricordi civili e politici (1529-30) e le Considerazioni ai "Discorsi" di Machiavelli. Nell'opera letteraria traspose il proprio realismo storico e politico, lontano da ogni schema teorico e attento alle reali forze in campo, convinto dell'inesistenza di norme, consigli generali o leggi universali utili all'agire politico, al di lÓ dell'empirica abile combinazione di ragione ed esperienza pratica e della salvaguardia dell'onore perso-nale ("decoro") e dell'interesse "particulare". Ottenuta da Clemente VII la vicelegazione di Bologna, partecip˛ ai negoziati del papa con Carlo V; rimosso dalla carica dal nuovo papa Giulio III (1534), eb-be un ultimo ritorno alla politica attiva sostenendo l'ascesa al governo di Cosimo de' Medici . Presto ritiratosi deluso da quell'esperienza, si concentr˛ sul suo capolavoro (e uno dei vertici della storiografia moderna in Europa), la Storia d'Italia, iniziata nel 1535 e rivista fino alla morte: narrando il periodo 1492-1534, Guicciardini vi espresse le sue idee di individualismo etico, relativismo politico, sfiducia per una unitÓ integrale d'Italia.

http://www.filosofico.net/guicciardini.htm
 

Michelangelo e Giovanni Florio ed il loro contributo alla lingua, cultura e letteratura inglese

storia - La fede evangelica riformata classica vivente