Preghiera/Preghiere Riformatori/Pregare ad alta voce

15 . Pregare ad alta voce

“O Dio, salvami per amore del tuo nome, e fammi giustizia per la tua potenza. O Dio, ascolta la mia preghiera, porgi orecchio alle parole della mia bocca! Poiché degli stranieri sono insorti contro di me e dei violenti cercano l'anima mia. Essi non tengono Dio presente davanti a loro. Ecco, Dio è il mio aiuto; il Signore sostiene l'anima mia. Egli farà ricadere il male sui miei nemici. Nella tua fedeltà, distruggili! Con animo volonteroso io ti offrirò sacrifici; celebrerò il tuo nome, o Eterno, perché esso è buono; perché mi hai liberato da ogni disgrazia, e l'occhio mio ha visto sui miei nemici quello che desideravo” (Salmo 54).

Probabilmente siamo più abituati a pregare in silenzio e a pregare quando siamo soli. A volte preghiamo ad alta voce. Offriamo una preghiera di ringraziamento prima di un pasto con gli amici o la famiglia. Oppure, in chiesa, possiamo pregare ad alta voce una preghiera collettiva o il Padre Nostro. Ma quando pensiamo alle nostre preghiere, probabilmente pensiamo alle preghiere che rivolgiamo a Dio nel silenzio dei nostri cuori.

Ma è utile pregare ad alta voce, anche quando siamo soli. Sembra che il salmista abbia chiesto a Dio nel Salmo 54 di ascoltare le sue preghiere, che venivano pronunciate ad alta voce: “Ascolta la mia preghiera, porgi orecchio alle parole della mia bocca!” (v. 2). Il salmista deve aver pronunciato la sua preghiera, perché dice “le parole della mia bocca”.

David Dickson [1] ha commentato qui che “nella preghiera fervente, la voce stessa è utile; come con il supplicante per esprimere la sua serietà e la sua fede in Dio, e per stimolarlo e mantenerlo fisso nella sua supplica; così anche per Dio, poiché è una sua espressa invocazione, e un segno di dipendenza da lui, e di attesa di una buona risposta da lui”.

Forse non pensiamo ai benefici delle preghiere pronunciate ad alta voce, ma esse concentrano le nostre menti e i nostri cuori su Dio. Ci permettono di esprimere una fede sincera. Diamo voce alla nostra dipendenza dal Signore e alla nostra speranza nella risposta di Dio. Prega ad alta voce!

Spunto di preghiera. Per una settimana, prega ad alta voce. Concentrati consapevolmente su Dio e parla liberamente della tua fede in Lui, della tua dipendenza da Dio e della tua speranza in Lui.

Nota

[1] David Dickson (1583–1663) è stato un ministro e teologo della Chiesa di Scozia. Ha pubblicato, fra l’altro: Spiegazioni sui Salmi, e "Therapeutica Sacra, o il metodo di guarigione delle malattie della coscienza riguardante la rigenerazione", nel 1695.