Confessioni di fede/Magdeburgo/Presentazione

Da Tempo di Riforma Wiki.

Ritorno


La Confessione di Magdeburgo  

La Confessione di Magdeburgo (ufficialmente: "la Confessione, Istruzione e Ammonizione dei pastori e predicatori delle comunità cristiane di Magdeburgo") è una dichiarazione di fede luterana. È stata scritta da nove pastori della città di Magdeburgo e pubblicata 1l 13 aprile 1550 in risposta alla Disposizioni interinali di Augusta e all'imposizione del cattolicesimo romano. La Confessione spiega perché i capi della città si rifiutassero di obbedire alla legge imperiale e fossero pronti a resistere alla sua attuazione anche, se necessario, con la forza. La Confessione di Magdeburgo fa appello alla resistenza alla tirannia politica e sostiene che "poteri subordinati in uno stato, di fronte alla situazione in cui il potere supremo sta operando per distruggere la vera religione, possono andare oltre la non cooperazione con il potere supremo e aiutare i fedeli a resistervi".

Se non fosse stato per la ferma posizione dei cittadini di Magdeburgo, l'intero movimento della Riforma protestante non sarebbe stato che un capitolo irrilevante della storia. L'imperatore Carlo aveva infatti inteso ricattolicizzare il suo impero. Le azioni di questi riformatori condussero a due importanti concili e susseguenti trattati.

La Confessione di Magdeburgo e la resistenza di questi uomini ha poi fortemente influenzato il riformatore scozzese John Knox e Teodoro di Beza, successore di Giovanni Calvino. Sia Knox che Beza, fondandosi su di essa hanno sviluppato ulteriormente ciò che è poi stata conosciuta come la Dottrina del Magistrato Inferiore (o le divine prerogative del magistrato di rango inferiore).

Carter Lindberg la definisce "la prima giustificazione religiosa protestante del diritto di difesa contro le autorità superiori ingiuste". John Witte osserva che Teodoro di Beza vedeva la Confessione di Magdeburgo come un esempio di come rispondere all'abuso politico della tirannia, e che era un importante distillato delle teorie della resistenza luterana più avanzate del momento che la tradizione calvinista abbia assorbito.

La Confessione di Magdeburgo è divisa in tre parti:

  • Articoli della dottrina cristiana
  • Al riguardo della resistenza
  • Esortazione