Confessioni di fede/Mio credo/pc02

Da Tempo di Riforma Wiki.

indice - 03


2. Dio

Noi crediamo in Dio nei termini in cui Egli rivela Sé stesso attraverso quanto la Bibbia di Lui afferma e di cui il creato testimonia (10).

Non vi è che un solo Dio (11), vivente e vero, il quale sussiste eternamente in tre Persone: il Padre, il Figlio, e lo Spirito Santo (12). Esse sono identiche quanto ad essenza, uguali in potenza ed in gloria, possedendo precisamente gli stessi attributi e perfezioni. Dio è invisibile, personale, eterno, indipendente, immutabile, verace, degno di fiducia, onnipotente, onnisciente, giusto, santo, buono, amabile, misericordioso, potente, e disposto alla grazia (13).

Distinto e non confuso con quanto Egli ha creato, Dio è sovrano su ogni cosa e fa ciò che più Gli piace senza doverne rendere conto a nessuno (14), anzi, ciò che Egli è e compie è il criterio stesso di ogni giustizia (15).

Note

  • (10) “DIO disse a Mosè: IO SONO COLUI CHE SONO. Poi disse: Dirai così ai figli d'Israele: "L'IO SONO mi ha mandato da voi" (Es. 3:14). “Così mi magnificherò e mi santificherò e mi farò conoscere agli occhi di molte nazioni, e riconosceranno che io sono l'Eterno” (Ez. 38:23). “...poiché ciò che si può conoscere di Dio è manifesto in loro, perché Dio lo ha loro manifestato. Infatti le sue qualità invisibili, la sua eterna potenza e divinità, essendo evidenti per mezzo delle sue opere fin dalla creazione del mondo, si vedono chiaramente, affinché siano inescusabili” (Ro. 1:19,20).
  • (11) “Ascolta, Israele: l'Eterno, il nostro DIO, l'Eterno è uno” (De. 6:4).
  • (12) “Andate dunque, e fate discepoli di tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo” (Mt. 28:19). “e lo Spirito Santo scese sopra di lui in forma corporea come di colomba; e dal cielo venne una voce, che diceva: Tu sei il mio amato Figlio, in te mi sono compiaciuto!” (Lu. 3:22).
  • (13) “E l'Eterno passò davanti a lui e gridò: L'Eterno, l'Eterno Dio, misericordioso e pietoso, lento all'ira, ricco in benignità e fedeltà, che usa misericordia a migliaia, che perdona l'iniquità, la trasgressione e il peccato ma non lascia il colpevole impunito, e che visita l'iniquità dei padri sui figli e sui figli dei figli fino alla terza e alla quarta generazione” (Es. 34:6,7).
  • (14) “Chi è colui che offusca il tuo consiglio senza intendimento? Per questo ho detto cose che non comprendevo, cose troppo alte per me che non conoscevo” (Gb. 42:3).
  • (15) “Così dice l'Eterno: Osservate il diritto e praticate la giustizia perché la mia salvezza, sta per venire e la mia giustizia per essere rivelata” (Is. 56:1).