Dichiarazioni/Dichiarazione dei Diritti Universali/Articolo 5 - Governo civile

Da Tempo di Riforma Wiki.

Ritorno


ARTICOLO 5 — GOVERNO CIVILE 

Sezione 1: Persone, fonte di potere

Per garantire i diritti immutabili degli uomini, Dio istituisce tra loro il governo civile, lasciando al loro consenso la formazione e l'organizzazione dei suoi giusti poteri. Di conseguenza, il potere civile è investito e derivato dal popolo; che gli ufficiali civili sono i loro amministratori e servitori, e in ogni momento disponibili a loro.

Sezione 2: Governo Istituito per Beneficio Comune 

Il governo civile è e dovrebbe essere istituito per la sicurezza comune e la protezione dei diritti inalienabili; di tutti i vari modi e forme di governo civile, quello è il migliore in grado di garantire il massimo grado di felicità e sicurezza, ed è protetto nel modo più efficace contro il pericolo di cattiva amministrazione.

Ogni volta che una qualsiasi forma di governo civile tende sistematicamente e abitualmente a garantire i diritti immutabili del popolo, è ugualmente diritto del popolo alterare o abolire quella forma di governo civile e istituire una nuova forma, ponendo le sue fondamenta su tali principi e organizzando i suoi poteri in modo e in modo tale da essere giudicato più favorevole alla garanzia di diritti immutabili.

Sezione 3: Nessun compenso o privilegio esclusivo; Gli uffici non devono essere ereditari 

Che nessun uomo, o gruppo di uomini, ha diritto a emolumenti, pensioni o privilegi esclusivi o separati dalla comunità, se non in considerazione degli attuali servizi pubblici. Nemmeno gli uffici civili saranno ereditari. Nessun uomo governerà per diritto divino, eredità, dono o trasferimento.

Sezione 4: Separazione dei dipartimenti legislativo, esecutivo e giudiziario 

I rami legislativo, esecutivo e giudiziario devono essere separati e distinti, ciascuno esercitando solo i rispettivi poteri.

Sezione 5: Governo per consenso; Cittadinanza 

Un popolo ha il diritto immutabile di affermarsi come nazione e di formare il proprio governo con il proprio consenso. Tutti i cittadini di quella nazione, per nascita o naturalizzazione, che siano maggiorenni hanno il diritto di suffragio. Tutte le elezioni saranno gratuite e nessuna persona sarà tassata, privata o danneggiata nella sua proprietà senza il proprio consenso.

Sezione 6: Le leggi non dovrebbero essere sospese 

Ogni potere di sospendere le leggi, o di eseguire le leggi, da parte di qualsiasi autorità, senza il consenso dei rappresentanti del popolo secondo la legge, è lesivo dei loro diritti e non deve essere esercitato.

Sezione 7: Milizia; esercito permanente; l'esercito è subordinato al potere civile 

Una milizia ben regolata, composta dal corpo del popolo, addestrato alle armi, è la difesa adeguata, naturale e sicura di uno stato libero, quindi, il diritto del popolo di tenere e portare armi adatte a tale scopo non deve essere violato. Un esercito permanente garantisce il diritto del popolo rispetto ai nemici stranieri. In entrambi i casi, la milizia e l'esercito permanente sono soggetti al controllo civile.

Sezione 8: giuramento; test religioso 

Tutti i funzionari, rappresentanti o dipendenti pubblici delle persone che ricoprono cariche pubbliche saranno vincolati da giuramento o affermazione davanti a Dio a sostenere questa Dichiarazione; ma nessun test religioso che richieda a una persona di professare, rinunciare o affermare il credo religioso sarà mai richiesto come qualifica per qualsiasi ufficio o fiducia pubblica.

Sezione 9: Licenze e monopoli 

Il diritto immutabile di ogni persona di perseguire una vocazione lecita non deve essere violato, regolato o controllato. Il governo civile non concederà alcun privilegio o franchigia a qualsiasi attività commerciale, occupazione o professione. Non è consentita la concessione in licenza dello stesso.

Sezione 10: Riposo sabbatico

Le persone sono libere di designare un giorno della settimana per il riposo sabbatico quando non sono consentite imprese governative commerciali o civili, escluse le funzioni vitali.

Sezione 11: Tassazione 

Ogni persona ha il diritto di essere sicura nel godimento della propria vita, libertà e proprietà e quindi è tenuta a pagare le tasse per tale protezione. Tutte le tasse devono essere forfettarie o fisse. Nessuna tassa sarà imposta se non con il consenso dei rappresentanti legislativi del popolo.

Sezione 12: Trasferimento per consenso; Danni alla proprietà 

La proprietà di nessuno può essere giustamente trasferita al governo civile se non per uso pubblico effettivo e per consenso volontario del proprietario. La proprietà di nessuno sarà danneggiata dal governo civile se non nella difesa effettiva del godimento della vita, della libertà e della proprietà e in tali casi il proprietario sarà risarcito per la perdita.

Sezione 13: Arresto di persone 

Il diritto alla sicurezza nella propria persona dall'arresto illegale non deve essere violato.

Sezione 14: Sequestro di proprietà 

Nessun sequestro di proprietà deve essere operato dal governo civile se non per ottenere strumenti di un crimine, contrabbando o proprietà rubata.

Sezione 15: Decadenza della vita, della libertà o della proprietà per atto illecito 

Nessuna decadenza potrà essere eseguita se non per la commissione di un atto illecito, un processo appropriato o una procedura di prova, un giudizio di responsabilità o colpevolezza e una punizione, incarcerazione o imposizione legale.

Sezione 16: Decadenza dalla vita per omicidio 

La decadenza dal diritto alla vita può avvenire per un atto di omicidio.

Sezione 17: Decadenza della libertà per contaminazione della terra 

La decadenza dalla libertà per contaminazione della terra deve essere esercitata solo per atti di fornicazione, adulterio, sodomia, bestialità o rapporti sessuali con altri per gradi di affinità o consanguineità proibiti.